BOLLATE – Missione compiuta: l’Italia Under 19 di softball è Campione d’Europa.

Un traguardo giunto al termine di una serie di “gioielli” incastonati dalla squadra azzurra del manager Obletter nella quale hanno trovato posto ragazze ben conosciute: Marta Chiodaroli e Chiara Marazzi giocatrici del Bollate, Alessandra Rotondo del Saronno ma anche Susanna Soldi ed Elisa Princic.

Nella prima fase della kermesse europea giocata a Staranzano e Ronchi, dopo il vittorioso esordio con la Spagna (9-2), l’Italia “inciampa” con le storiche rivali dell’Olanda, perdendo 9-7 un match comandato per lunghi tratti.

E’ la svolta: da quel momento le azzurre non sbagliano più nulla, mettendo in campo una tenacia ed uno spirito di gruppo senza pari. La prima fase viene archiviata con due comode affermazioni su Israele (32-0) e Ucraina (16-0).

MARCIA TRIONFALE

Nella seconda fase, quella che mette in palio l’ammissione alla finale per il titolo europeo, l’Italia è travolgente: impeccabile prova con l’ostica Repubblica Ceca sconfitta 5-0, comodo successo sulla Francia battuta 17-0, perentoria prova di forza con l’Inghilterra superata 7-4 poi ripetuta con la Germania annichilita 15-3.

Nella “rivincita” con l’Olanda, le azzurre si rifanno con gli interessi: al termine di una prova dove le emozioni si sussegono senza sosta, l’Italia vince 4-3, accede alla finale per il titolo europeo estromettendo proprio le “orange”, superate in classifica dall’Irlanda, la seconda sorprendente finalista.

LA CILIEGINA SULLA TORTA

Nel tardo pomeriggio di sabato, sul diamante di Ronchi dei Legionari, l’Under 19 mette la ciliegina sulla torta: il match titolato disputato con l’Irlanda si trasforma nella “passerella” per tutto ciò che l’Italia ha saputo offrire lungo l’Europeo: solidità difensiva, attacco efficace, unità del gruppo.

Leggi anche:  Spada femminile, Maccagno trionfa a Castellanza

La “somma” di questi fattori è 7-3, ovvero il risultato che permette all’Italia di laurearsi Campione d’Europa otto anni dopo l’ultimo successo continentale.

Grande entusiasmo nelle fila azzurre, ma non è solo tempo di gioire: alcune giocatrici si sono già aggregate al gruppo che parte domenica 22 per Trnava, in Slovacchia, dove da domani e sino al 28 luglio si gioca il Campionato Europeo Under 22, manifestazione alla quale l’Italia manca dal 2010. Nella prima fase le avversarie da affrontare saranno Israele, Ucraina e, guarda un po’… Olanda.

L’ITALIA UNDER 22

La formazione Under 22 dell’Italia sarà la seguente

Lanciatori:Sara Riboldi (Bollate), Alexia Lacatena (Caserta), Laura Bigatton (Bollate), Bianca Messina Garibaldi (Rhea Vendors Caronno).
Ricevitori:Elisa Princic (Bussolengo), Melissa Mazzoni (Old Parma), Sara Brugnoli (Saronno).
Interni: Susanna Soldi (Bussolengo), Alessia Colonna (Collecchio), Marta Chiodaroli (Bollate), Chiara Bassi (Collecchio), Melany Sheldon (Rhea Vendors Caronno), Sara Cianfriglia (Bussolengo), Elisa De Trombetti (Bussolengo/S.Martino).
Esterni:Giorgia Perricelli (Bollate), Valeria Bettinsoli (Saronno), Sofia Fabbian (Castelfranco).

Accanto al manager Andrea Longagnani e al Team Manager Claudia Venturini ci saranno anche gli allenatori Simona Nava e Marco Villani.