Parte alle 12 la 99esima edizione della Tre Valli Varesine.

Tre Valli Varesine, occhi puntati sul campione del mondo

Oggi è il gran giorno della Tre Valli Varesine numero 99. Sicuramente un’edizione stellare, col danese Mads Pedersen, neo-Campione del Mondo, che mostrerà per la prima volta in una competizione italiana la sua maglia iridata. Pedersen in Italia era noto per il secondo posto nel Mondiale juniores di Firenze 2013. Nella Tre Valli 2019 Mads sarà la punta della Trek-Segafredo che schiererà anche un altro Campione del Mondo di Harrogate, Bauke Mollema, primo nell’innovativa mixed-relay. La squadra di cui è direttore sportivo Adriano Baffi oggi può puntare al successo anche col lettone Tom Skuijns, vincitore della Tre Valli 2018.

Edizione stellare

Nella Tre Valli cha va in scena da Saronno a Varese (il via alle 12 197.800 chilometri) molti riflettori saranno puntati su Primoz Roglic, dominatore della Vuelta e di altre gare importanti nel 2019. Roglic ha recentemente trionfato nel Giro dell’Emilia, gara dal profilo altimetrico assai impegnativo, e nella Jumbo-Visma oggi sarà spalleggiato da Koen Bouwman, altro neo-iridato della mixed–relay.   La Movistar farà gareggiare l’ecuadoriano Richard Carapaz, trionfatore al Giro d’Italia di quest’anno, e lo spagnolo Alejandro Valverde, vincitore del Mondiale 2018. L’aggiunta della salita di Morosolo da affrontare due volte nel finale di gara favorirà corridori come Vincenzo Nibali, primo nella Tre Valli 2015, Daniel Martin, trionfatore per distacco nel 2010, Tom Skuijns, che s’impose l’anno scorso quasi a sorpresa sul rettilineo d’arrivo di via Sacco, nel cuore della Città Giardino. Altri campioni contribuiranno a rendere elettrizzante la classica della Binda Varese: tra questi Sonny Colbrelli, primo nel 2016, fresco vincitore del Gran Premio Beghelli, Gianni Moscon, estroso portacolori dell’Ineos di patron Jim Ratcliffe, il petroliere segnalato come uomo più ricco d’Inghilterra, Diego Ulissi, Tim Wellens, il tricolore Davide Formolo. La EF Education First punterà alla vittoria col canadese Michael Woods e col colombiano Sergio Higuita, rispettivamente secondo e terzo al Giro dell’Emilia. E c’è da giurare che corridori dello spessore di Giovanni Visconti, Simone Velasco, Francesco Gavazzi, Luis Leon Sanchez, Davide Ballerini, Jan Polanc, Rafal Majka sapranno farsi valere. La Tre Valli è terz’ultima prova della Ciclismo Cup, challenge di cui è leader a squadre l’ Androni-Sidermec, regolarmente in gara domani.

Leggi anche:  La Kinesis vola all'interregionale, tutte classificate le libellule venegonesi

I partecipanti saranno 154 suddivisi in 22 squadre, di cui ben 14 catalogate Uci World Tour.

Il ricordo di Squinzi

Prima del via il presidente della S.C. Binda, Renzo Oldani e gli altri dirigenti e sponsor della classica da Saronno a Varese hanno ricordato Giorgio Squinzi, leader del Gruppo Mapei, sponsor storico della Tre Valli.

Come seguire la gara

Rai Sport irradierà la Tre Valli in diretta a partire dalle ore 15.15 mentre dalle 16 la gara andrà in onda su Rai 2. Immagini e commenti della classica lombarda verranno diffusi in 112 Paesi grazie alla produzione Pmg Sport che fornisce tra l’altro Eurosport e i principali siti sportivi e generalisti italiani.

Organizzazione varesina tra pubblico e privato

A rendere possibile l’organizzazione di questo grande evento, l’appuntamento sportivo più importante di tutto il varesotto, contribuiscono in maniera significativa, facendo squadra, Istituzioni pubbliche come, in primis, Regione Lombardia, il Comune di Saronno e il Comune di Varese e la Camera di Commercio di Varese con la sua Varese Sport Commission.

A loro si affiancano enti e aziende del territorio che lavorano al fianco della S.C. Binda per rendere ogni anno migliore questo grande momento di sport come la grande novità di BANCO BPM che con la sponsorizzazione della Tre Valli Varesine 2019 chiude l’intero Trittico Regione Lombardia.

Il saluto e i ringraziamenti dell’assessore allo Sport di Saronno Gianpietro Guaglianone:

 

LEGGI ANCHE: La Tre Valli domani in Varesina: l’ora del via è vicina